Avanti con il Benetton, poi una franchigia regionale modello Munster. La controproposta dei club veneti per la partecipazione al Pro12

anthony   2014-02-28   Comments Off on Avanti con il Benetton, poi una franchigia regionale modello Munster. La controproposta dei club veneti per la partecipazione al Pro12

rebuspro12Sulla questione cruciale del futuro italiano nel Pro12 il Venetorugbistico non molla, ma anzi rilancia. La riunione di giovedì sera aSilea ha prodotto, oltre allo stringato comunicato con cui viene chiesto un incontro al presidente federale Gavazzi, una posizione unitaria in cui il fronte delle società della regione esce senza dubbio rafforzato.

In buona sostanza i cinque presidenti sono d’accordo su questi tre punti: di lavorare tutti sul progetto di una franchigia regionale, che però non è fattibile nei tempi richiesti dalla Fir e che quindi non può partire dalla stagione 2014/2015; di non accettare una soluzione immediata a completo controllo federale, per non perdere quella autonomia e quella coesione raggiunta con tanta fatica attraverso la battaglia elettorale; di escludere realtà agonistiche che non comprendano Treviso e il suo bagaglio di esperienze a livello internazionale.

Ciò in cui le società venete si impegnano a lavorare è insomma non un progetto di realizzazione immediata per rispondere alle sollecitazioni della Fir sulla partecipazione al Pro12 nel prossimo quadriennio, ma piuttosto un programma condiviso di ampio respiro.

Un vecchio spot del Benetton

Un vecchio spot del Benetton: i possibili rappresentanti di una franchigia veneta?

Un sistema sportivo ambizioso sul modello irlandese del Munster, che coinvolga anche la filiera del rugby giovanile e le società più piccole del territorio, il ruolo delle Accademie, un efficiente meccanismo di permit players, ma che al contempo possa alimentare una realtà di alto livello in grado di competere degnamente sugli scenari europei e richiamare pubblico, media e sponsor. Chiaro a tutti i presenti che la progettualità richiesta non si possa mettere in piedi nei pochi mesi da qui all’inizio della stagione agonistica 2014/2015.

Chi parteciperà dunque al Pro12 e alla (eventuale) Heineken Cup l’anno prossimo? L’unica in grado di farlo in Veneto è il Benetton. Nel corso del quadriennio il progetto regionale, una volta giunto a maturazione, potrebbe dunque affiancarsi al club biancoverde. Passaggi che naturalmente andranno concordati con la Federugby, per questo i club veneti cercano ora di aprire un tavolo di trattative con il presidente federale Alfredo Gavazzi e chiederanno un incontro di approfondimento. Di fatto un calcio di liberazione nella metà campo avversario, il possesso di palla e l’iniziativa passano ora alla Fir.