Un assistente “nuovo” nel Benetton: Munari allena la mischia. Ambiente più sereno, ma la società valuta tagli alla rosa

anthony   2013-10-22   Comments Off on Un assistente “nuovo” nel Benetton: Munari allena la mischia. Ambiente più sereno, ma la società valuta tagli alla rosa

Pur non resa ufficiale dalla società, c’è da un paio settimane una novità tecnica di rilievo in casa del Benetton. Lo staff guidato da Franco Smith, infatti, si è ampliato con la presenza sul campo di allenamento di Vittorio Munari, divenuto ora in pratica un assistente-allenatore con compiti specifici sulla mischia. Il dirigente biancoverde torna, seppur in forma part time, al ruolo abbandonato nel 1999 dopo il ciclo Petrarca.

munari

Vittorio Munari

Un cambiamento in corso d’opera che segna anche una distensione nel rapporto fra direttore generale e capo-allenatore, che sembrava deterioratosi dalla vigilia della stagione anche in seguito ad alcune uscite pubbliche non condivise (ad esempio da una parte gli obiettivi ambiziosi dichiarati da Munari, dall’altra il divorzio a fine stagione annunciato da Smith via twitter). E la ritrovata unità sembra avere già giovato alla squadra, apparsa più serena nell’ultima uscita a Leicester rispetto alle prove della prima parte di Pro12 caratterizzate da nervosismo e scarsa lucidità.

«Stiamo facendo un grande lavoro sulla mischia», ha detto Franco Smith dopo il match contro il Montpellier, «la presenza di Munari in campo è importante e permette ai giocatori di ascoltare anche un’altra voce su questo aspetto tecnico. Siamo ogni giorno più vicini a risolvere i problemi di inizio anno in mischia e sempre più vicini, complessivamente, ai nostri migliori standard raggiunti nella passata stagione».

Munari minimizza: «E’ naturale che un club utilizzi tutte le risorse a disposizione, d’accordo con Smith e con la squadra provo solo a dare un piccolo aiuto, peraltro solamente una volta a settimana». Tutto a norma di regolamento, poiché il padovano è tecnico federale di quarto grado e pertanto può allenare a qualsiasi livello. Ma altre novità sono in arrivo: la dirigenza biancoverde starebbe valutando la possibilità di sciogliere il contratto di un giocatore infortunato (La Grange?), trovando una via d’uscita soddisfacente sia per l’atleta che per il Benetton.