Tommy Benvenuti si presenta a Perpignan. «Nuova sfida sportiva e personale, in un grande club francese per imparare e crescere»

anthony   2013-05-29   Comments Off on Tommy Benvenuti si presenta a Perpignan. «Nuova sfida sportiva e personale, in un grande club francese per imparare e crescere»

Ieri mattina Tommaso Benvenuti ha firmato un contratto biennale con la squadra francese del Perpignan, con la quale disputerà dalla prossima stagione il Top14 e l’Heineken Cup. Per il ventiduenne trequarti di Vittorio Veneto subito le visite mediche e un incontro con i giornalisti transalpini, quindi il rientro in Italia già nel pomeriggio. A Benvenuti si erano interessati anche il Biarritz e due club inglesi,Leicester e Newcastle, ma la proposta di Perpignan è risultata di gran lunga la più attraente.

benvenuti usap

Benvenuti con De Carli e il presidente dell’Usap Daniel Besson

«E’ tutto nuovo, non mi sono ancora reso conto perfettamente di quanto sta succedendo», spiega un po’ emozionato il trevigiano al telefono dalla Francia, «oggi comincia una fase nuova della mia carriera, è una sfida non tanto sportiva quanto proprio a livello personale. Nel nuovo club mi aspetto di trovare un ambiente molto professionale, di imparare, di crescere, ed in cambio di offrire un contributo importante per i successi della squadra». Dopo i primi passi nel Mogliano (dove gioca il fratello minore Giovanni, fresco di scudetto tricolore), Benvenuti è maturato fra le giovanili del Benetton e l’Accademia federale di Tirrenia. Dotato di brillanti qualità atletiche, si è presto affermato sia nelle Nazionali di categoria che nella prima squadra biancoverde, nella quale ha esordito ad appena 18 anni. L’esperienza Benetton si chiude con 49 presenze e 13 mete in quattro stagioni.

Il miglior momento di Benvenuti fu nell’autunno 2010, quando firmò ben 5 segnature in Heineken Cup con doppiette a Monigo contro Leicester e all’Aimé-Giral in casa dello stesso Perpignan. Nelle ultime due stagioni, tuttavia, il giocatore non ha mantenuto le promesse rispetto all’enorme potenziale intravisto nell’anno dell’esordio internazionale e il rapporto con dirigenza e staff si è progressivamente guastato. Nell’ultimo Pro12 Benvenuti ha disputato solo sei gare, delle quali una sola nel 2013.

Benvenuti in maglia azzurra

Benvenuti in maglia azzurra

A primavera era già chiaro che si prospettava il divorzio, mentre però il trequarti continuava a guadagnare la fiducia di Brunel in Nazionale. Treviso ha comunque fatto un’offerta di rinnovo, ma decisamente sotto gli standard: quasi a suggerire implicitamente di voler rinunciare al giocatore. Il ruolo di “golden boy” fra i trequarti biancoverde passa ora a Michele Campagnaro, mentre a fianco di Doppies LaGrange e Alberto Sgarbi (presumibilmente la coppia di centri titolare) dovrebbero trovare maggiore spazio Luca Morisi e Andrea Pratichetti. Le opzioni non mancano.

«Treviso è casa mia e alla fine ci sto bene, ma avevo anche una gran voglia di fare un’esperienza all’estero», commenta Benvenuti, «a Perpignan ritrovo “Ciccio” De Carli (vice dell’allenatore Delpoux, già a Calvisano, ndr), che ho conosciuto in Nazionale A e che mi ha accompagnato nel primo approccio con il club e la città. La sua sarà una presenza importante per aiutarmi ad inserirmi nell’ambiente. Ora devo trovare casa e imparare in fretta il francese, che nella vita comunque serve sempre. Poi un giorno, chissà, potrei magari tornare a Treviso».