Per il Benetton tegola Derbyshire, ma rientra Barbieri per l’ultima a Monigo. Esordio biancoverde per Michele Campagnaro

anthony   2013-04-26   Comments Off on Per il Benetton tegola Derbyshire, ma rientra Barbieri per l’ultima a Monigo. Esordio biancoverde per Michele Campagnaro

Ancora una volta sotto la pioggia (così dice il meteo), il Benetton chiude la stagione a Monigo con il recupero contro il Connacht. I tifosi biancoverdi possono sorridere per il rientro dall’infortunio di Bob Barbieri, che non si vedeva in campo da quasi due mesi (ultima apparizione del canadese nel 29-29 di Belfast).

robert barbieri

Barbieri rientra con il Connacht

Brutta notizia, invece, per Paul Derbyshire, uscito dal campo dolorante contro l’Edinburgo. Il ginocchio destro del flanker toscano, già operato a marzo 2012, aveva immediatamente messo in allarme lo staff medico trevigiano. Secondo i primi esami c’è il rischio di un lungo stop e Derbyshire potrebbe essere costretto ad un nuovo intervento, ma se ne saprà qualcosa di più solo con gli accertamenti della prossima settimana. A rischio il tour azzurro di giugno in Sud Africa. Sta intanto recuperando velocemente Alberto Sgarbi, fratturatosi in occasione di Italia-Francia del Sei Nazioni.

Mentre la stagione si chiuderà venerdì prossimo con la trasferta di Llanelli, i biancoverdi provano a conquistare la decima vittoria e l’undicesimo risultato utile stagionale (dopo i nove successi e un pari raccolti finora), rendendo così matematica la conquista del settimo posto in classifica. La grossa novità contro il Connacht è l’inserimento nel XV titolare di Michele Campagnaro quale secondo centro. Si tratta dell’esordio assoluto in maglia biancoverde per il ventenne di Mirano, già brillante nell’Italia juniores ma vittima di un brutto infortuno al ginocchio ai Mondiali di categoria lo scorso giugno.

Grazie al recupero di Barbieri Franco Smith può schierare – con Zanni e Favaro – una terza linea davvero di lusso, di valore internazionale. In prima sono scelti come piloni Fernandez Rouyet e Rizzo, ma è scontato l’ingresso delle prime scelte Cittadini e De Marchi per chiudere il match in crescendo. La gestione del gioco viene affidata a Di Bernardo e a Edoardo Gori, terzo mediano di mischia schierato nelle ultime tre partite. Vedremo dunque quale sarà il piano di gioco adottato dall’allenatore sudafricano per piegare il Connacht e per offrire magari uno spettacolo più “completo” al pubblico di Monigo, che nelle ultime uscite ha visto i biancoverdi vincere solo grazie allo strapotere dei primi otto uomini. I trequarti trevigiani, lo ricordiamo, sono a secco di mete da quattro partite, cioè dal 34-10 ai danni del Munster lo scorso 24 febbraio.